Il premio è promosso da: Camera di Commercio di Roma
con la partecipazione di: Unioncamere
selezione italiana del: European Business Awards for the Environment
con il patrocinio di: Ministero dell’Ambiente    UNIDO
con la collaborazione di: Gruppo 24 Ore

I premiati della VII edizione

Miglior gestione

VINCITRICE DELLA VII EDIZIONE

01_Carlsberg-Italia-Logo

Vincitrice per la categoria miglior gestione è Carlsberg Italia, azienda lombarda che ha dimostrato di porre la questione ambientale al centro delle proprie scelte, contenendo i consumi energetici e i rifiuti da smaltire. Viene premiata per il progetto “DraughtMaster – Innovazione e rivoluzione della birra alla spina” perché ha introdotto sul mercato un sistema di spillatura che, con fusti in PET riciclabili e senza utilizzo di CO2, consente di spillare una birra di qualità perfetta nel totale rispetto dell’ambiente. I benefici del sistema DraughtMasterTM sono molteplici: l’eccellente qualità, genuinità e naturalità della birra; la freschezza inalterata e garantita per oltre 31 giorni dall’apertura del fusto (rispetto ai 3/4 giorni del fusto tradizionale); la praticità legata all’utilizzo di fusti a perdere rispetto a quelli in acciaio tradizionali che richiedono l’acquisto di CO2 e la gestione degli imballi a rendere; il minor impatto ambientale certificato EPD (Environmental Product Declaration) pari a -29% di emissioni CO2 per ettolitro prodotto rispetto al fusto in acciaio.

MENZIONI SPECIALI

02_retenergie

Menzione speciale per la categoria miglior gestione a Retenergie per il progetto “Una rete per l’energia condivisa”. La cooperativa realizza un modello innovativo di gestione collettiva del bene comune energia: i suoi scopi sono la produzione di energia da fonti rinnovabili attraverso impianti finanziati con l’azionariato diffuso, la vendita ai soci dell’energia prodotta e la fornitura di servizi energetici ai soci. Ad oggi la Cooperativa conta circa 700 soci, distribuiti su tutto il territorio nazionale (in particolare regioni settentrionali e centrali) ed è in costante sviluppo.

03_sodexo

Menzione speciale per la categoria miglior gestione anche a Sodexo Italia per il progetto “ThinkGreen”.  La proposta è stata ritenuta innovativa e meritevole di menzione perché l’azienda – che mette in opera soluzioni di servizi on-site per i propri clienti – è riuscita ad associare il benessere ambientale al benessere fisico e personale nel campo della ristorazione sociale. L’offerta integra infatti i bisogni e i gusti dei consumatori, la responsabilità sociale d’impresa, la partecipazione dei consumatori e la loro sensibilizzazione sui temi della tutela ambientale,  il coinvolgimento attivo del personale in pratiche di risparmio delle risorse e di gestione dei rifiuti e degli avanzi. Ad oggi l’iniziativa raggiunge direttamente circa 600 studenti universitari, 400 bambini delle scuole primarie e 250 lavoratori che pranzano ogni giorno presso i ristoranti in cui è presente l’offerta ThinkGreen.

Miglior Prodotto

VINCITRICE DELLA VII EDIZIONE

04_ENI_enjoy

Si aggiudica il premio per la categoria miglior prodotto l’azienda Eni per il progetto “Enjoy: il car sharing”. L’azienda ha dimostrato di aver sviluppato un servizio di car sharing di nuova concezione denominato a “free floating” che diversamente dal car sharing “tradizionale”, nel quale è necessario prenotare l’auto in anticipo e riportarla nello stesso parcheggio da cui si è prelevata, permette l’utilizzo “libero”. Tutto il sistema è costruito su una applicazione attiva su smartphone basata sul GPS sia dell’utilizzatore che di tutte le auto disponibili nel momento in cui viene richiesto il servizio. Il servizio è paperless (completamente online) e plasticless (senza tessere/carte da ricevere o ritirare).

MENZIONI SPECIALI

05_BI-on

Bio On è un’azienda bolognese che ha ricevuto la Menzione Speciale per il progetto “PHA LIFE” con la seguente motivazione: attraverso i Polidrossialcanoati PHA Bio-On è stata introdotta la possibilità di produrre industrialmente una nuova famiglia di poliesteri biodegradabili e naturali ottenuti dagli scarti della barbabietola da zucchero. La sostituzione di plastica ottenuta da petrolio, degradabile in secoli, con bioplastica che biodegrada nel giro di mesi o al massimo anni è una condizione essenziale per la salvaguardia dell’ambiente. Il bio polimero PHA di BIO-ON proviene da fonte biogenica rinnovabile e presenta caratteristiche uniche di biodegradabilità in acqua di fiume e di mare, come certificato anche da istituzioni internazionali, oltre che in compost. Il sistema ricicla gli avanzi della produzione agricola oltre ad evitare l’uso di OGM e solventi chimici.

06_idropan

La giuria ha ritenuto meritevole di menzione speciale per la categoria miglior prodotto anche l’azienda Idropan Dell’Orto Depuratori per il progetto “Plimmer – addolcitore senza sale”. Idropan ha infatti introdotto sul mercato una tecnologia che permette la desalinizzazione dell’acqua, in tutto o in parte, senza uso di prodotti chimici per il suo funzionamento, con un consumo energetico e uno scarto d’acqua estremamente ridotti. Il  trattamento delle acque domestiche è accessibile a tutti sia per costo che per semplicità d’uso.

07_SU_ALISEA

SU è un’azienda vicentina che ha ricevuto la Menzione Speciale per il progetto “PERPETUA, LA MATITA” con la seguente motivazione: la società proponente si occupa di recupero e riuso dei materiali aziendali dei clienti per  realizzare oggetti per la loro comunicazione che parlano di sostenibilità. Il prodotto realizzato nasce dalla necessità di recuperare tonnellate di polvere di grafite, sfrido inevitabilmente destinato allo smaltimento, proveniente dalla produzione industriale di elettrodi per gli stampi. La matita ha 3 caratteristiche di novità rispetto alle matite tradizionali: se cade non si rompe, non sporca le mani senza aggiunta di alcuna vernice protettiva o lavorazione successiva, si tempera normalmente ma scrive anche se rimane senza punta o se la si taglia in due. Recupera circa 10 tonnellate all’anno di polvere di grafite altrimenti destinata allo smaltimento.

Miglior processo/tecnologia

VINCITRICE DELLA VII EDIZIONE

08_brebey

Si aggiudica il premio per la categoria miglior processo l’azienda Brebey con il progetto “Tecnolana: innovazione ed ecologia per un futuro sostenibile”. Si tratta di un interessante processo per lo sviluppo sostenibile, che l’azienda ha sviluppato con il supporto del Dipartimento DICAAR d’Ingegneria del Territorio dell’Università di Cagliari: è stato sviluppato un pannello in lana di pecora, impiegando una tecnologia innovativa che ha conferito al prodotto ottime proprietà termoisolanti e fonoassorbenti. I benefici della tecnologia Brebey per la produzione di pannelli in lana consistono nella migliore consistenza, nella struttura elastica e nella stabilità di forma del prodotto rispetto ad altri isolanti in lana, che si presentano con feltri molli e incoerenti.

MENZIONI SPECIALI

09_AquaGuide

Per la categoria Miglior Processo la Giuria ha ritenuto meritevole di menzione speciale l’azienda AquaGuide per il progetto “Acquaponica: allevare pesci e gamberi in sinergia con i vegetali”; l’azienda progetta, realizza e gestisce impianti di Acquacoltura e Agricoltura integrata creando sistemi modulari ecosostenibili di “Acquaponica”, familiari e commerciali, per la produzione biologica di pesci e gamberi. L’acqua della vasca, all’interno della quale vengono allevati dei pesci o dei gamberi, viene utilizzata per irrigare speciali letti di crescita, privi di terra e concime, dove sono collocate le piantine o addirittura direttamente i semi da far germogliare. Il sistema permette numerosi vantaggi come l’uso di energia ridotto, grazie all’adozione di pompe a basso consumo temporizzate e sistemi a luce a led, il riciclo idrico, l’utilizzo materiali riciclabili al 90%. L’impianto produce ossigeno e fissa anidride carbonica oltre che azoto presente nei rifiuti degli animali.

10_Generalstrade

Menzione speciale per la categoria miglior processo a  Generalstrade per il progetto “Aleman”: la proposta è stata ritenuta innovativa e meritevole di menzione in quanto permette la produzione di un conglomerato bituminoso di altissima qualità utilizzando esclusivamente materiali provenienti dal riciclo. Ad oggi  le percentuali di materiale riciclato nelle pavimentazioni stradali arrivano ad un massimo del 30-40 percento del totale e solamente per strati di pavimentazione di basso pregio. Il ciclo produttivo brevettato consente l’impiego di materiali riciclati sino al 100% con risultati tecnici ottimali, paragonabili a quelli ottenibili con processi tradizionali.

11_tck

Menzione speciale per la categoria miglior processo a TCK per il progetto “Sistema di combustione per forni per la produzione di piastrelle”; l’azienda presenta un sistema di combustione per la riduzione dei consumi e delle emissioni in atmosfera dei gas ad effetto serra CO e CO2 (TCKHV5TD) che si può istallare su la quasi totalità dei forni per la produzione di piastrelle, semplicemente sostituendolo a quello originale. I vantaggi tecnici del sistema risiedono nella migliorata e resa più efficiente miscelazione aria – combustibile e di conseguenza in una combustione che evita le emissioni di incombusti e/o di combustioni poco efficaci. Ciò consente una diminuzione media dei consumi del 12,5%. Inoltre diminuiscono i prodotti della combustione e quindi le emissioni di CO e CO2.

 

Cooperazione Internazionale

VINCITRICE DELLA VII EDIZIONE

12_IKEAlgBY

Si aggiudica il premio per la categoria Migliore Cooperazione Internazionale IKEA Italia per il progetto “Better Cotton Initiative” con la seguente motivazione: “l’azienda ha adottato un’innovativa politica di approvvigionamento del cotone, materia prima con elevati costi di produzione oltre che ambientali. In particolare per rendere la produzione globale del cotone migliore per le persone che lo producono e per l’ambiente nel 2005 IKEA è diventata socio fondatore di “Better Cotton Initiative”, un’organizzazione che raccoglie grandi aziende internazionali, gruppi di produttori, organizzazioni per lo sviluppo e associazioni ambientaliste. In collaborazione con il WWF, IKEA porta avanti da otto anni in India e Pakistan il progetto “Farmer Field School”: attraverso corsi di formazione, gli agricoltori apprendono le tecniche Better Cotton per rendere più redditizie e più sostenibili le piantagioni usando meno acqua e minori quantitativi di prodotti chimici. Grazie alla partecipazione di organizzazioni locali e a corsi di training, poi, i coltivatori diventano a loro volta insegnanti, diffondendo in modo sempre più capillare queste tecniche agricole.

MENZIONE SPECIALE

13_erica

La menzione speciale per questa categoria viene assegnata a  ERICA per il progetto “Les Oasis El Oudiane”; la giuria ha ritenuto l’azienda meritevole di menzione in quanto il progetto si propone di realizzare un’azione di cooperazione nel settore ambientale, coinvolgendo operatori con grande esperienza nell’ambito del ciclo dei rifiuti, amministrazioni, imprese sociali ed associazioni che hanno in comune il desiderio di contribuire al nascente processo democratico in Tunisia. Il progetto ha come soggetti proponenti quattro Enti ed Associazioni: per l’Italia: il Consorzio Nazionale di cooperative sociali “Connecting People” di Trapani, il Comune di Avigliana, la Cooperativa E.R.I.C.A. di Alba (CN) mentre per la Tunisia la Municipalité de Degache (Tozeur) e l’Association de protection et embellissement de l’environnement.

Premio Speciale Giovane Imprenditore

VINCITRICE DELLA VII EDIZIONE

14_Pupulito_logo

Vince il Premio Speciale Giovane Imprenditore Masala Camilla con il progetto “Pupulito. Cambiare è più facile”.  La giuria ha ritenuto di premiare questa piattaforma di servizi rivolti a famiglie e asili nido, volta ad incentivare, supportare e semplificare l’adozione e l’uso dei pannolini lavabili. Il servizio principale, core business dell’impresa, è il noleggio e lavaggio di pannolini lavabili, un servizio in abbonamento che va incontro alla limitata disponibilità di tempo dei genitori lavoratori e facilita l’utilizzo dei pannolini lavabili all’interno di strutture collettive quali asili nido. I pannolini offerti a noleggio sono lavati e igienizzati impiegando esclusivamente detergenti biologici, di origine vegetale e biodegradabili.

MENZIONI SPECIALI

15_Bertoni-s.r.l.

La giuria ha ritenuto meritevole di menzione speciale Roberto Bertoni  dell’omonima azienda per il progetto “L’Arcobaleno”, per aver realizzato un’irroratrice a tunnel, denominata “L’Arcobaleno”, utilizzata prevalentemente nei vigneti e nei frutteti meccanizzati per distribuire i fitosanitari. La macchina permette di depositare il 30% di prodotto in più rispetto al sistema tradizionale, eliminando pericolose dispersioni di prodotto per lavorare in sicurezza anche in vicinanza di abitazioni. Il sistema  riduce l’emissione ambientale di oltre il 50% di prodotti chimici rispetto ai sistemi tradizionali. Inoltre la ventilazione generata elettricamente richiede solamente 15 Hp di potenza al trattore dimezzando il consumo di gasolio e la relativa immissione di gas di scarico.

16_equilibrium

La giuria ha ritenuto meritevole di menzione speciale anche Paolo Ronchetti di Equilibrium per il progetto “Sostenibilità è benessere. Natural Beton di canapa e calce: il primo materiale da costruzione che respira”. Il progetto coniuga infatti risparmio energetico e salubrità degli ambienti, condizioni indispensabili per la qualità del vivere e la conservazione del valore di un immobile. I sistemi di costruzione e isolamento a base di canapa e calce garantiscono la riduzione dei consumi energetici e il miglioramento del comfort abitativo a costi sostenibili. Natural Beton è  un materiale da costruzione in grado di respirare e si ottiene combinando truciolato vegetale di canapa con un legante a base di calce idrata.

I commenti sono chiusi.